INTRAPRENDENTI – Sviluppo di opportunità e servizi per favorire l’imprenditorialità femminile

VENEZIA – Ente capofila Con-ser srl confartigianato di formazione
P.A.R.I. – PROGETTI E AZIONI DI RETE INNOVATIVI PER LA PARITÀ E L’ EQUILIBRIO DI GENERE
DGR n. 1522 del 29/11/2022 – approvato con D.D.R. n. 652 del 22/06/2023

Quota di iscrizione

GRATUITO

Durata

18 MESI

Il tema all’imprenditoria femminile è tra le priorità del PNRR, della strategia nazionale per la parità di genere, del PR Veneto FSE + 2021/2027.
Il Veneto, al 30 settembre 2022, conta 88.695 imprese femminili, il 20,8% del totale imprese attive, quinta regione per numero di imprese femminili, ma con
un tasso di femminilizzazione tra i più bassi del Paese. Delle 1.084 start up innovative attive in Veneto, solo l’11,8% sono femminili, una percentuale
inferiore al dato nazionale.

I partner di progetto sono convinti che futuro e progresso dell’impresa al femminile passino attraverso la capacità del territorio di fare sinergia, promuovendo forme di interazione, comunità di imprese e servizi che favoriscano l’imprenditorialità.
Si tratta di considerare l’impresa come fortemente collegata ai servizi che propone il territorio, considerandone la valenza sociale e allargando lo sguardo
ai processi di cambiamento in atto che vengono a costituire nuove mappe per una imprenditorialità al femminile, al fine di individuare nuove cassette degli
attrezzi per interpretarne le future trasformazioni.

Obiettivi

Il progetto vuole esaminare quali siano le condizioni culturali, organizzative e logistiche che possono essere di supporto allo sviluppo e al consolidamento
dell’imprese al femminile, attivando e sostenendo reti territoriali con la finalità di:

  • Sostenere lo sviluppo di comunità intraprendenti che possano diventare attivatori di nuove imprese al femminile
  • Migliorare la consapevolezza del ruolo delle imprenditrici, come punto di riferimento della comunità e del mondo del lavoro in generale
  • Sviluppare servizi che possano favorire la conciliazione e le condivisioni degli impegni di vita e di lavoro in particolare delle donne titolari di piccole
    imprese o libere professioniste
  • Sostenere, fin dalla scuola, le competenze di autoimprenditorialità, superando gli stereotipi di genere a favore di una scelta basata sulle proprie
    aspirazioni e sui propri talenti

Destinatari

Il progetto, per affrontare il tema dell’imprenditorialità femminile agendo sulla lotta agli stereotipi, la partecipazione al mercato del lavoro e l’equilibrio tra vita professionale e vita privata, prevede in coinvolgimento in qualità di beneficiari diretti di occupati, non occupati e studenti.
Per la creazione di reti che supportino occasioni di sviluppo e rafforzamento di opportunità per l’imprenditoria femminile e lo sviluppo di servizi di supporto, saranno coinvolti attori del sistema produttivo, associazioni di categoria e organizzazioni sindacali, istituzioni pubbliche locali, imprenditori e imprenditrici, libere professioniste e lavoratrici autonome, occupati.
Per sostenere la scoperta, il trasferimento e l’adozione di modelli e pratiche capaci di promuovere nuovi modelli di business al femminile, saranno coinvolti testimoni di buone pratiche, gruppi di donne imprenditrici, imprese, operatori dei servizi all’avvio di impresa e del credito, associazioni e organizzazioni coinvolte nei servizi per la conciliazione vita-lavoro.
Per stimolare l’acquisizione di specifiche competenze e capacità di definire un business plan, gestire l’impresa e i collaboratori, di definire un proprio ruolo e stile imprenditoriale, verranno coinvolte donne occupate, inoccupate e disoccupate, imprenditrici, libere professioniste e lavoratrici autonome.
Per stimolare un nuovo approccio al lavoro e all’imprenditività, attività di outdoor training e laboratori formativi saranno dedicati a disoccupati/e, studenti e docenti con la finalità di sperimentare la costruzione di un piano d’impresa.
Ampia sarà anche la platea dei beneficiari indiretti che include tutti coloro che avranno modo di partecipare alle attività di diffusione e di sensibilizzazione previsti dal progetto comprendendo tra questi tutti gli stakeholder di altri progetti e territori interessati dalla tematica dell’imprenditorialità femminile e più in generale alla parità di genere.

Programma

Nella FASE DI ATTIVAZIONE, il progetto adotta il metodo della RICERCA-AZIONE, che prevede Azioni per Conoscere, Azioni per Riconoscere/Progettare e Azioni per Cambiare.
Il progetto prevede la costruzione della rete che verrà realizzata coinvolgendo tutti i potenziali portatori di interesse rispetto al tema: organizzazioni datoriali, sindacali, consulenti del lavoro, mondo della ricerca e del stakeholder del lavoro, istituti e scuole, per definire la mappa degli stakeholder. Per Conoscere, sono previsti incontri di rete, attività di gruppo e individuali per raccogliere esperienze e attivare una sensibilizzazione sull’importanza del tema, fino ad arrivare alla definizione del protocollo di rete.
Per Riconoscere e Progettare, la fase di analisi prevede una borsa di ricerca dedicata all’imprenditorialità femminile, action research per individuare nuove opportunità di impresa nel veneziano, servizi per aspiranti imprenditrici, di credito all’impresa, per la conciliazione vita-lavoro.
Per Cambiare, azioni pilota sono state progettate per sviluppare competenze che migliorino le opportunità di fare impresa definendo modelli e stili imprenditoriali al femminile, per rafforzare competenze nella gestione finanziaria e nella gestione dei collaboratori. Azioni specifiche di approccio all’imprenditorialità sono rivolte agli studenti e a disoccupati.
Le ATTIVITÀ DI MONITORAGGIO prevedono, con il supporto dei report della borsa di ricerca dedicata, confronti tra gli stakeholder del progetto sulla realizzazione delle attività, gli output raggiunti e le evidenze raccolte dalle azioni pilota.
Le AZIONI DI DIFFUSIONE hanno lo scopo di sostenere durante tutta la realizzazione del progetto un’azione di sensibilizzazione sul tema, che evidenzi come sostenere e rafforzare l’imprenditorialità femminile, favorisca la partecipazione del maggior numero di persone al progetto, supporti la diffusione delle pratiche sperimentate, ed infine promuova nuovi modelli di business al femminile.

Eventi in programma

IMPRENDITORIALITA’ AL FEMMINILE

Punti di forza e criticità

Scopri di più »
Gratuito
Sede IVL, via Torino, 101
Venezia, 30172 Italia
+ Google Maps

SPORT E IMPRESA: DEFINIRE GLI OBIETTIVI

Obiettivi personali e professionali

Scopri di più »
Gratuito

STILE IMPRENDITORIALE NEL RAPPORTO CON I COLLABORATORI

Stile di leadership e parità di genere

Scopri di più »
Gratuito
Con-ser srl – Confartigianato Città Metropolitana di Venezia, Via Lombardi 19
Marcon (VE), 30020
+ Google Maps

MODELLI DI BUSINESS A CONFRONTO

Discussione e confronto

Scopri di più »
Gratuito
Con-ser srl – Confartigianato Città Metropolitana di Venezia, Via Lombardi 19
Marcon (VE), 30020
+ Google Maps

MARKETING E NUOVI MODELLI DI BUSINESS

Comprendere le potenzialità del business design

Scopri di più »
Gratuito
Con-ser srl – Confartigianato Città Metropolitana di Venezia, Via Lombardi 19
Marcon (VE), 30020
+ Google Maps

Hai bisogno di informazioni su questo corso?

Compila il modulo qui sotto e risponderemo non appena possibile.


    Dichiaro di aver preso visione dell'Informativa sulla privacy resa ai sensi dell’Art. 13 Regolamento Europeo 679/2016, e di rilasciare il consenso al trattamento dei dati personali per le finalità ivi indicate.